Grappa alla Liquirizia 50 cl.

15,00

Categorie: , Tag:

Descrizione

I metodi di distillazione si sono sviluppati tra l’VIII e il VI secolo a.C. in Mesopotamia e furono presto applicati al vino per la preparazione dell’acquavite. Questi processi vengono citati dagli alchimisti a partire dal XII secolo d.C.Anche la distillazione dalle vinacce ha probabilmente origini storiche molto lontane. Secondo una leggenda, si attribuisce ad un legionario romano del I secolo a.C., dopo il suo ritorno dall’ Egitto, di aver trafugato un impianto di distillazione, e di aver iniziato la produzione di un distillato dalle vinacce di un vigneto di cui era assegnatario in Friuli usando le tecniche apprese. Lo storico Luigi Papo fa risalire la prima produzione in Friuli nel 511 d.C. ad opera dei Burgundi, che dalla vicina Austria, durante una breve installazione a Cividale applicarono le loro tecniche usate nella distillazione da sidro di mele alla distillazione a partire da vinacce, ottenendo quindi la grappa.

La grappa fa parte di quella categoria di alcolici d’altri tempi, si faceva in casa con l’alambicco ed è usanza comune metterne qualche goccia nel caffè per darsi un po’ di spirito.
Quella alla liquirizia è forse la più classica. Questo tipo di grappa all’origine è incolore e trasparente, dal profumo delicato e tipico e dal sapore secco e pulito. Al termine della distillazione viene fatta macerare la radice di Glycyrrhiza glabra dando vita cosi ad una Grappa dal profumo tipico, leggermente erbaceo, delicato e con molte sfumature. Selezioniamo solo liquirizia purissima che dona sapore e qualità alla Grappa Santo Spirito. Gusto caratteristico, netto e piuttosto deciso, con un sapore non troppo dolce e leggermente legnoso che la rende ottima come digestivo, specie dopo pasti abbondanti.

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg